Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Giovan Francesco Busenello [1598 - 1659]

I sonetti morali ed amorosi [1911]
II
Sua donna in maschera.

   La rea del mio morir, dolce omicida
di quest’arbitrio mio, suo servo umìle,
le membra ammanta di vestir virile,
che discender faria l’aquila in Ida.
   I cori amanti a dolce lotta sfida
con la beltà, ch’ha in ciel forse simìle;
sembianza ambigua in novità gentile
con armi ermafrodite avvien ch’ancida.
   Idolatrar nume sì bel m’appago;
vestite da narcisi le viole
hanno color delicioso e vago.
   Stupor mi lega i sensi e le parole,
che veder parmi in disusata imago
una stella coll’abito di sole.




5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it