Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Giovan Francesco Busenello [1598 - 1659]

I sonetti morali ed amorosi [1911]
I
Lamento.

   Sera, aurora alle stelle, alba alla luna,
ch’al periodo del sole il punto fai,
presta a’ pensieri miei tua veste bruna:
ruggiade de’ miei pianti a cambio avrai.
   D’ogni mio ben già tramontano i rai,
né mi germoglia al cor più speme alcuna;
quel rio destin che m’inabissa in guai,
reciso ha tutto il crin di mia Fortuna.
   M’insegnin le tue tenebre la via
ch’all’inferno d’Amor dona passaggio,
e si vada a eternar la pena mia;
   io, senza far a’ tuoi silenzi oltraggio,
de’ miei sospiri muti in compagnia,
drizzerò verso Morte il mio viaggio.

8: fortuna > Fortuna. 10: d’amor > d’Amor. 14: morte > Morte.





5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it