Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Annibale Caro [1507 - 1566]

Rime [1757]
XCI
M. Bernardo Cappello, al Caro.

   Volga lo stil, che da sé tanto splende,
CARO, a la gemma, in cui tutta ne mostra
il ciel sua luce, l’alma Musa vostra,
se di più chiaro onor cura l’accende.
   Che se quinci il mio canto oscuro prende
di splendore e virtù tanto, che giostra
pur con alcun de’ buon de l’età nostra,
che fia di quel che coi miglior contende?
   Come contesta d’ostro tela, o d’oro,
che dotta man di ricche gemme asperga,
e bellezza e valor novo s’avanza,
   da questa real perla il bel lavoro
vostro prender vedrete alta possanza;
ond’anco sovra i duo gran toschi s’erga.

13: altra > alta.





5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it