Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Annibale Caro [1507 - 1566]

Rime [1757]
LXXII

Dei begli occhi il splendore,
che vinse il Sol di maraviglia e luce,
vil nebbia cuopre, sol per dar favore
a lui, che ’l mondo alluma e ’l dì n’adduce.
Forse, Febo, nel cuore
invidia ti conduce
a velar questa luce,
acciò ’l tuo lume cresca e ’l mio dolore.
Sian tanto più chiari i tuoi bei rai,
quant’oscuro io restai.
poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it