Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Annibale Caro [1507 - 1566]

Rime [1757]
LXVI
Libro 9 Rime diverse. Cremona, 1560.

   Ecco il felice, ecco il bramato giorno,
ch’altero, in bel trionfo, il mio gran duce
ne l’antico suo seggio il piè riduce,
e fa la bell’Astrea seco ritorno.
   Del Tebro a par la trebbia innalzi ’l corno,
e raddoppiando il sol l’ore e la luce
là dov’ei cade, ed onde al dì n’adduce,
s’oda sol risonar FARNESE intorno.
   Segnate, eccelsi spirti, in marmi e in carte
questo dì sacro, e tu l’alta sua prole
descendi ad onorar, superbo Marte.
   Spargete a piene man gigli e viole,
vergini, e incominci in ogni parte
da sì bel giorno a volger l’anno il sole.




5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it