Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Annibale Caro [1507 - 1566]

Rime [1757]
XIX

   Ninfa del picciol Reno in un bel coro
sedea, tra mille, ove il gran Tebro allaga;
eravi Amor, che l’alme incende e ’mpiaga,
di chiara face armato e di fin oro.
   Miravan elle il pargoletto, io loro;
ei me, dicendo: — Or la tua vista appaga;
e la più valorosa e la più vaga
scegli, e di’: questa sola amo ed onoro. —
   Questa, dissi; e ’nchinaimi a lei, ch’unite
ha bellezze e virtuti; ed ei lo strale
le diede, e disse a me: — Sol essa è bella. —
   Poscia giunti ambedui, l’altre schernite
sen giro; ed egli altero. E quinci ebb’ella
il bel nome, e ’l mio cor fiamma immortale.




5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it