Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Annibale Caro [1507 - 1566]

Rime [1757]
III

   In voi mi trasformai, di voi mi vissi
dal dì che pria vi scorsi, e vostri fêrsi
i miei pensieri, e non da me diversi,
sì vosco ogn’atto, ogni potenza unissi.
   Tal per desio di voi da me partissi
il cor, ch’ebbe per gioia anco il dolersi,
infin che piacque ai miei fati perversi
che da voi lunge, da me stesso gissi.
   Or, lasso, e di me privo e de l’aspetto
vostro, come son voi? dove son io
solingo e cieco e fuor d’ambedue noi?
   Come sol col pensar s’empie il difetto
di voi, di me, del doppio essilio mio?
Gran miracoli, Amor, son pur i tuoi.




5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it