Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Francesco Durante [? - XVII sec.]

Da “Raccolta di sonetti d’autori diversi ed eccellenti dell’età nostra” [1623]
14
Marc’Antonio.

   Vasti i pensieri tuoi fûro, e, tu invitto
Antonio, un tempo e gran virtù ti scorse;
Siria di ciò, Partia di ciò s’accorse,
et in Farsaglia il gran Pompeo sconfitto.
   Ma il troppo a te delizioso Egitto
sì de l’onor dal bel camin ti torse,
ch’a quel fin duro al fin da te si corse,
che ti fêsti da’ Fati esser prescritto.
   Ahi, ben fu duro; ma se tal ei fue,
a te s’ordio dal viver tuo sì indegno
co’ fili sol de le lascivie sue.
   Però t’acqueta, né del ciel lo sdegno
accusar dêi già ne le ruine tue,
ch’è di bel fin sozzo operar non degno.

13: si aggiunge dêi per ragioni di metrica.





5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it