Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Francesco Durante [? - XVII sec.]

Da “Raccolta di sonetti d’autori diversi ed eccellenti dell’età nostra” [1623]
8
La zampogna del Sanazaro.

   La zampogna quest’è che musa agreste
compagna fe’ del gran Sincero al canto,
allora ch’abitò de l’Erimanto,
sconosciuto amator, l’ampie foreste.
   Poi che, con rime or liete ed or con meste,
s’ebbe acquistato il boscareccio vanto,
ei, che già valse in Elicona tanto,
che seppe anco trattar plettro celeste,
   l’appese al pino, ove già più non suona;
ma ben sonar di lei Fama udir fassi,
che con tromba immortal lode le dona.
   Di fiori, o peregrin, prima che passi
lei corona però, qual lui corona
di stelle il ciel, dove beato stassi.




5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it