Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Francesco Durante [? - XVII sec.]

Da “Raccolta di sonetti d’autori diversi ed eccellenti dell’età nostra” [1623]
4
Fiori secchi, dono di bella donna.

   O in ben colto giardin purpurei fiori,
di rugiada, di sol, d’aura nodriti,
che da man bella in picciol fascio uniti
porgeste a ristorarmi arabi odori;
   di quell’empia e gentil ladra de’ cori
dono voi foste, e tanto a me graditi,
ch’anco sì scolorati, inariditi,
sempre d’amor vi stimerò tesori.
   Ma tornasservi almen l’ostro, che tolto
prima vi fu da’ miei sospir vivaci,
l’eterne da quest’occhi onde cadenti;
   ch’allor, come da imagine del volto
di lei, da voi forsi trarrei co’ baci
qualche dolce rimedio a’ miei tormenti.




5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it