Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Giovan Battista Giraldi [1504 - 1573]

Le Fiamme [1548]
Parte prima
VI

   Non fia giamai che i lacci e le catene,
onde mi strinse Amore, e legò in modo
che sola morte fia che rompa il nodo,
che ’n sì dolce prigion stretto mi tiene,
   sciolgan strazi, tormenti, affanni o pene,
ché del mio dolce mal m’allegro e godo;
e tanto più nel dur laccio m’annodo,
quanto doglia maggior nel cor mi viene.
   Che bench’io pianga sempre e ch’io sospiri
per questa bella, sovra l’altre belle,
per cui lunga stagion cantai et arsi,
   pur non è stato alcun sotto le stelle
ch’al mio stato gentil possa agguagliarsi,
tant’alta è la cagion de’ miei sospiri.




5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it