Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Giovan Battista Giraldi [1504 - 1573]

Le Fiamme [1548]
Parte prima
V

   Ben può con disusata e nova asprezza
toccarmi Amor con più pungente strale,
e, accrescendomi al cor l’antico male,
empirmi di desir e di vaghezza.
   Ben può questo altier mostro di bellezza,
a cui del mio gran mal sì poco cale,
il fuoco del mio cor far immortale
col vivo lume ch’ei sol brama e apprezza;
   ben può nemica e dispietata sorte
prescrivermi crudel e acerba vita,
per dar a ognun di me non basso essempio;
   ma non potrà giamai con duro scempio
far ch’io non abbia in cor viva scolpita
lei, che son per amar fino a la morte.




5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it