Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Giovan Battista Giraldi [1504 - 1573]

Le Fiamme [1548]
Parte prima
III

   Sciolto ben mi credei vivere, Amore,
come viss’era ne’ miei passati anni,
senza timor più d’amorosi affanni,
o sentir fiamma del tuo immenso ardore.
   Ma tu, come colui, ch’a tutte l’ore,
co’ le tue insidie e coi celati inganni,
scorgi i mortali ai lor palesi danni,
non pur legato m’hai, ma acceso il core.
   Che ’ntento al lampeggiar de l’immortale
lume, onde ’l foco accendi e i lacci spieghi,
sentei stringermi il cor con mille nodi
   et arder tutto; né per men mio male
cerco che ’l fuoco spenga o il laccio snodi,
pur che chi m’arde e stringe infiammi e leghi.




5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it