Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Antonio Ongaro [1560 - ca1593]

Rime [1620]
Parte seconda
48
Augura felice prole al signor don Virginio Orsino.

   Sposa real, dal cui bel fianco aspetta
Italia e Roma tua figli e guerrieri,
onde racquisti i suoi perduti imperi,
e regina del mondo anco sia detta;
   langue la fé di Dio vile e negletta
là per l’occaso, e mostri orrendi e feri
alzan contra le stelle i capi alteri,
né si stringe una spada a la vendetta;
   anzi, l’oro et il sangue a pro di Cristo
lento par ch’ogni principe risparmi.
Tu dunque eroi produci al santo acquisto.
   Secondi il ciel l’augurio; ecco, già parmi
veder Virginio in cuna d’oro, o SISTO,
che disdegni le fasce e chieggia l’armi.




5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it