Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Antonio Ongaro [1560 - ca1593]

Rime [1620]
Parte seconda
33
Loda il signor Alessandro Farnese nell’assedio d’Anversa.

   Accrebbe a sé gli affanni, a te gli onori,
se contra te la Fiandra il ferro strinse,
se il freno sciolse ai fiumi, i campi tinse
con fiumi del suo sangue anco maggiori;
   e se di tuoni gravidi e d’ardori
a’ danni del tuo ponte i legni spinse,
al fin con le sue vene i fochi estinse,
né gli estinsero meno i tuoi sudori.
   E non divisi sol tanti perigli
vincesti, ma sovente in forme orrende
navi, onde, fiamme et armi unite insieme.
   Or si sta quasi serpe infra gli artigli
d’aquila vittrice, e non si rende?
E dove fonda, misera, sua speme?




5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it