Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Antonio Ongaro [1560 - ca1593]

Rime [1620]
Parte seconda
27
In lode del signor Ridolfi, che scrisse l’Istoria di Fiorenza.

   Saggio RIDOLFI, il fulminar di Marte,
o degli anni il furor, che ’l tutto atterra,
sprezzi sicura omai la bella terra
ch’io tanto ammiro, ed Arno irriga e parte,
   perché eterna vivrà per le tue carte,
forte in pace egualmente e saggia in guerra;
e de’ gran figli suoi, ch’andâr sotterra,
splenderà la memoria in ogni parte.
   Così vedrà da te l’alte rapine
ritôrci il Tempo ladro, e n’avrà sdegno;
ma fia lo sdegno suo tua gloria al fine.
   Gran virtù d’una penna e d’un ingegno,
che i morti aviva, e porge a le ruine
de le città saldissimo sostegno.




5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it