Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Antonio Ongaro [1560 - ca1593]

Rime [1620]
Parte seconda
18
Sopra la donna sua moribonda, cui dalla madre è pregata da Dio la sanità.

   Languida egra giacea la vostra vita,
qual rosa suol da sol soverchio offesa,
e la corda a l’orecchia avea già tesa
Morte, per dar a voi l’empia ferita;
   quando tutta di tenebre vestita,
umilemente al tempio a terra stesa,
la genitrice vostra, in cielo intesa,
piangendo v’impetrò celeste aita;
   onde febre crudel più non percote
le belle membra, e ’l bel lume natio
riede agli occhi e la porpora a le gote.
   O gran virtù d’un priego ardente e pio,
sparso di belle lagrime, che puote
a sua voglia piegar la Morte a Dio.




5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it