Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Antonio Ongaro [1560 - ca1593]

Rime [1620]
Parte prima
92
Nella morte d’una Beatrice.

   Quand’io scriver pensai del tuo bel volto,
o de la patria mia pompa et onore,
e gioia un tempo et or pianto e dolore,
morte improvisa agli occhi miei t’ha tolto.
   In fredda e poca polvere è rivolto
il caro viso, ond’ebbe fiamme Amore;
breve marmo ti chiude, e più d’un core
è ne’ morti occhi tuoi morto e sepolto.
   Anzi pur de le stelle abitatrice
novella, or immortal beata sei,
se mortal fosti in terra e BEATRICE;
   ond’io t’adorerò co’ versi miei,
fatta diva nel cielo alma felice,
poiché donna onorar non ti potei.




5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it