Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Antonio Ongaro [1560 - ca1593]

Rime [1620]
Parte prima
88
Sopra il funerale del serenissimo Alessandro Farnese.

   Questa mole, che sorge, ampia e regale,
carca di tante faci intorno accese,
e d’insegne e di statue e d’armi appese,
pompa insieme funebre e trionfale,
   benché molto superba, è poco eguale
al gran guerrier, ch’a vera gloria intese;
ché non puote agguagliar divine imprese
di piramidi e d’archi onor mortale.
   Ma da la man di Dio, per la cui fede
sparse sudori e sangue il duce estinto,
ben ha degno il trionfo e la mercede.
   E quanto già favoleggiato e finto
fu per Alcide, or vero il mondo vede
di trofei d’ALESSANDRO il ciel dipinto.




5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it