Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Antonio Ongaro [1560 - ca1593]

Rime [1620]
Parte prima
76
Delibera d’andarsene alla guerra in servizio del re cattolico.

   Or che l’Italia e tutto l’Occidente
s’arma a favor del mio gran rege ispano,
ahi, gran scorno, signor, la nostra mano
è più de l’altre al ferro egra e languente.
   Trafitto io già da spron d’onor pungente,
corro u’ Marte mi chiama orrido e insano;
né mi pesa fra l’armi andar lontano,
se non quanto da voi mi faccio assente.
   Resti chi di virtù nulla fa stima,
e doni a l’ozio, al sonno il giorno intiero
fra mille piume e fra delizie et agi;
   ché de la vera gloria a l’erta cima
faticando si poggia, e valor vero
con sudori s’acquista e con disagi.




5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it