Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Antonio Ongaro [1560 - ca1593]

Rime [1620]
Parte prima
37
Loda nostro signore Papa Clemente VIII, et intieramente l’illustrissimo signor Pietro Aldobrandino.

   In trono augusto, ove suo merto il pone,
e non fortuna, il gran CLEMENTE siede;
indi dà leggi a l’universo, e vede
sotto le piante sue scettri e corone.
   Già, quetando di Marte aspra tenzone,
porge il regno de’ Galli a giusto erede,
e la croce di Dio santa e la fede
stender pensa da l’Austro a l’Aquilone.
   Nel petto a’ regi la concordia inspira,
arte sua grande, e fuga il duol profondo,
onde l’Italia un tempo è che sospira.
   Né posa mai di tante cure al pondo
il sacro Atlante; o se talor respira,
a la vostra prudenzia appoggia il mondo.




5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it