Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Tommaso Gaudiosi [? - XVII sec.]

Da “L'arpa poetica” [1671]
XIX
Bellezza transitoria.

   Donna, ti miro in questa età crescente
di tal bellezza e tante grazie piena;
ond’è che posso imaginarmi a pena
che sii cosa mortal, pompa cadente.
   Quella fronte ch’agguaglia il dì nascente,
quella chioma che l’anime incatena,
e quanto veggo in te, dolce mia pena,
la bellezza del ciel mi fan presente.
   Ma quando penso, oimè, che poco stante
vedrà chi vive impallidite e smorte
quelle fattezze ond’or languisco amante,
   m’è pur forza ch’esclami: — O cielo, o sorte,
a che produr tante bellezze e tante,
per pascer gli anni e tributar la Morte?




5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it