Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Tommaso Gaudiosi [? - XVII sec.]

Da “L'arpa poetica” [1671]
VII
Infelicità della vita umana.

   Dieci lustri di vita o poco meno
porto sul dorso; e se ricerco quante
son l’ore liete, a numerar l’istante,
posso a pena formarne un dì sereno.
   Parte fra l’ombre del materno seno
vissi ignoto cadavero spirante;
parte, poco miglior che belva infante,
soffrii di balia e pedagogo il freno.
   De l’avanzo infelice (ah, sallo il core!)
parte ne tolse necessaria sorte,
parte ne diedi a volontario amore.
   Se la vita che resta è tanto forte,
viver che valmi, ove ogni dì si more?
È men pena il morir ch’attender la morte!




5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it