Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Tommaso Gaudiosi [? - XVII sec.]

Da “L'arpa poetica” [1671]
V
Stravaganze di bella donna.

   Studia a l’amante suo più delicata
parer Licori, onde accurata stringe
quella parte del corpo in cui si cinge,
stringe il tenero piè, la bocca amata.
   Ma poi le vesti sue sporge e dilata
e su la fronte un gran cimier si finge,
e con socchi sì grandi il suolo attinge,
che sembra agli occhi suoi torre animata.
   Mirala il vago e di stupor n’agghiaccia;
ma s’a stringerla poi le braccia spande,
e nulla stringe e tutto il mondo abbraccia.
   Oh stranezze di femina ammirande!
Cerca il modo costei ch’altrui la faccia
in un tempo parer picciola e grande.




5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it