Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Tommaso Gaudiosi [? - XVII sec.]

Da “L'arpa poetica” [1671]
IV
Il guarda infante.

   Che le donne talor, che copia fêro
di se medesme al desiderio umano,
prendano in uso l’abito straniero,
che da le membra lor gira lontano,
   soffrir potrei; però che ’l sesso vano
dilata il manto al faretrato arciero,
per dar più campo a quell’ardor profano,
che ristretto nel sen si fa più fiero.
   Ma schietta donna e di consorzio priva
che porti ’ntorno un padiglion rotante,
sembra ad onesto cor pompa lasciva.
   Come creder potrò che senz’amante,
come creder potrò che casta viva,
chi si dispone a custodir-l’-infante?




5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it