Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Pietro Bembo [1470 - 1547]

Rime [1548]
CXXIV

   Così mi renda il cor pago e contento
di quel desio, ch’in lui più caldo porto,
e colmi voi di speme e di conforto
lo ciel, quetando il vostro alto lamento;
   com’io poco m’apprezzo, e talor pento
de le fatiche mie, che ’l dolce e scorto
vostro stil tanto onora; e sommi accorto
ch’amor in voi dritto giudicio ha spento.
   Ben son degni d’onor gl’inchiostri tutti
onde scrivete, e per le genti nostre
ne va ’l grido maggior, che suon di squille.
   Però s’aven che ’n voi percota e giostre
l’empia fortuna, i sospir vostri e i lutti
sì raro don di Clio scemi e tranquille.




5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it