Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Pietro Bembo [1470 - 1547]

Rime [1548]
CXXII

   Trifon, che ’n vece di ministri e servi,
di loggie e marmi e d’oro intesto e d’ostro,
amate intorno elci frondose e chiostro
di lieti colli, erbe e ruscei vedervi,
   ben deve il mondo in riverenza avervi,
mirando al puro e franco animo vostro,
contento pur di quel che solo il nostro
semplice stato e natural conservi.
   O alma, in cui riluce il casto e saggio
secolo, quando Giove ancor non s’era
contaminato del paterno oltraggio,
   scendesti a far qua giù matino e sera,
perché non sia tra noi spento ogni raggio
di bel costume e cortesia non pèra.




5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it