Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Pietro Bembo [1470 - 1547]

Rime [1548]
CXX

   Signor del ciel, s’alcun prego ti move,
volgi a me gli occhi, questo solo, e poi,
s’io ’l vaglio, per pietà coi raggi tuoi
porgi soccorso a l’alma e forze nove;
   tal ch’Amor questa volta indarno prove
tornarmi ai già disciolti lacci suoi.
Io chiamo te, ch’assecurar mi puoi;
solo in te speme aver posta mi giove.
   Gran tempo fui sott’esso preso e morto;
or poco o molto a te libero viva,
e tu mi guida al fin, tardi o per tempo.
   Se m’ha falso piacer in mare scorto,
vero di ciò dolor mi fermi a riva;
non è da vaneggiar omai più tempo.




5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it