Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Pietro Bembo [1470 - 1547]

Rime [1548]
CXVIII

   Signor, che per giovar sei Giove detto,
e sempre offeso giamai non offendi,
da quel folle tiranno or mi difendi,
del qual fui cotant’anni e sì suggetto.
   Se per donarmi a te, chiaro disdetto
ho fatto a lui, sovra ’l mio scampo intendi;
e perché ’l fallo mio tutto s’ammendi,
col tuo favor tranquilla il mio sospetto.
   Di riaprirsi Amor questo rinchiuso
fianco e raccender la sua fiamma spenta
cerca; tu dammi ond’ei resti deluso.
   Ché l’ardir suo conosco e l’antico uso,
e so come scacciato al cor s’aventa,
e dentro v’è quando ne pare escluso.




5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it