Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Pietro Bembo [1470 - 1547]

Rime [1548]
CIII

   Se voi sapete che ’l morir ne doglia
però che da noi stessi ne diparte,
sapete ond’è che quand’io sto in disparte
di Madonna, mi preme ultima doglia.
   Ella è l’alma di me, ch’ogni sua voglia
ne fa, sì come donna in serva parte;
io, che lei seguo, in altro non ho parte,
che ’n questa grave e frale e nuda spoglia.
   E poi che non pote uom senza lo spirto
tenersi in vita, ognior ch’io le son lunge
morte m’assale, ond’i’ m’agghiaccio e torpo.
   Vero è ch’un crin di lei negletto et irto
ch’io miri, o l’ombra pur del suo bel corpo,
Trifon mio caro, a me mi ricongiunge.




5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it