Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Pietro Bembo [1470 - 1547]

Rime [1548]
XCVIII

   In poca libertà con molti affanni,
di là ’v’io fui gran tempo, al dolce piano,
che cesse in parte al buon seme troiano,
venni già grave di pensieri e d’anni;
   e posimi dal fasto e dagl’inganni
e dagli occhi del vulgo assai lontano;
ma che mi valse, Amor, s’a mano a mano
tu pur a lagrimar mi ricondanni?
   Qui tra le selve e i campi e l’erbe e l’acque,
alor quand’i’ credea viver securo,
più feroce che pria m’assali e pungi.
   Lasso, ben veggio omai, sì come è duro
fuggir quel che di noi su nel ciel piacque;
né pote uom dal suo fato esser mai lungi.




5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it