Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Pietro Bembo [1470 - 1547]

Rime [1548]
XCIII

   Questa del nostro lito antica sponda,
che te, Venezia mia, copre e difende,
e, mentre il corso al mar frena e suspende,
la fièr mai sempre e la percote l’onda,
   rassembra me, che se ’l dì breve sfronda
i boschi o se le piaggie il lungo accende,
mi bagna riva, che dagli occhi scende,
riva ch’aperse Amor larga e profonda.
   Ma non perviene a la mia donna il pianto,
che d’intorno al mio cor ferve e ristagna,
per non turbar la sua fronte serena;
   la qual vedesse sol un giorno quanto
per lei dolor dì e notte m’accompagna,
assai fôra men grave ogni mia pena.




5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it