Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Pietro Bembo [1470 - 1547]

Rime [1548]
LXXV

   Se la via da curar gl’infermi hai mostro
al mondo, che giacea pien d’alto errore,
tu, Febo, alor quando ’l secol migliore
lasciò le genti al duro viver nostro,
   al buon lombardo, il cui lodato inchiostro
rende al moderno stil l’antico onore,
soccorri, ché già presso a l’ultime ore
vede la mesta ripa e ’l nero chiostro.
   Sì dirà poi, sanato, ad ora ad ora,
come Delo fermasti vaga e come
Piton morio mercé del tuo forte arco;
   e tutto quel perché de le tue chiome
è l’arbor sempre verde amico incarco,
spiegherà in versi, e lodera’ ’l tu ancora.




5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it