Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Pietro Bembo [1470 - 1547]

Rime [1548]
LXXI

   Se ’n dir la vostra angelica bellezza,
neve, or, perle, rubin, due stelle, un sole,
subietto abonda e mancano parole,
a chi sua fama e veritate apprezza,
   quai versi agguaglieran l’alta dolcezza,
ch’ogni avaro intelletto appagar sòle
di chi v’ascolta, e l’altre tante e sole
doti de l’alma, e sua tanta ricchezza?
   Colui che nacque in su la riva d’Arno
e fece a Laura onor con la sua penna,
direbbe a sé: — Tu qui giugner non pòi. —
   Perché se questo stile solo accenna,
non compie l’opra e ne fa pruova indarno,
il mio diffetto vèn, Donna, da voi.




5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it