Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Pietro Bembo [1470 - 1547]

Rime [1548]
XLV

   Cantai un tempo, e se fu dolce il canto,
questo mi tacerò, ch’altri il sentiva;
or è ben giunto ogni mia festa a riva,
et ogni mio piacer rivolto in pianto.
   O fortunato chi raffrena in tanto
il suo desio, che riposato viva;
di riposo, di pace il mio mi priva:
così va ch’in altrui pon fede tanto.
   Misero, che sperava esser in via
per dar amando assai felice essempio
a mille, che venisser dopo noi.
   Or non lo spero; e quanto è grave et empio
il mio dolor, saprallo il mondo, e voi,
di pietate e d’Amor nemica e mia.




5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it