Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Pietro Bembo [1470 - 1547]

Rime [1548]
XXXIX

   Verdeggi a l’Appennin la fronte e ’l petto
d’odorate felici arabe fronde,
corra latte il Metauro e le sue sponde
copran smeraldi e rena d’oro il letto.
   Al desiato novo parto eletto
de la lor donna, a cui fôran seconde
quante prime fûr mai, la terra e l’onde
si mostrin nel più vago e lieto aspetto.
   Taccian per l’aere i venti, e caldo o gelo,
come pria, no ’l distempre, e tutti i lumi,
che portan pace a noi, raccenda il cielo.
   D’alti pensieri, oneste e pure voglie,
lodate arti, cortesi e bei costumi
si vesta il mondo, e mai non se ne spoglie.




5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it