Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Pietro Bembo [1470 - 1547]

Rime [1548]
XXIX

   Bella guerriera mia, perché sì spesso
v’armate incontro a me d’ira e d’orgoglio,
che in atti et in parole a voi mi soglio
portar sì reverente e sì dimesso?
   Se picciol pro del mio gran danno espresso
a voi torna, o piacer del mio cordoglio,
né di languir né di morir mi doglio,
ch’io vo solo per voi caro a me stesso.
   Ma se con l’opre, ond’io mai non mi sazio,
esser vi pò d’onor questa mia vita,
di lei vi caglia e non ne fate strazio.
   L’istoria vostra col mio stame ordita,
se non mi si darà più lungo spazio,
quasi nel cominciar sarà finita.




5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it