Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Pietro Bembo [1470 - 1547]

Rime [1548]
XX

   Son questi quei begli occhi in cui mirando
senza difesa far perdei me stesso?
È questo quel bel ciglio a cui sì spesso
invan del mio languir mercé dimando?
   Son queste quelle chiome che legando
vanno il mio cor, sì ch’ei ne more espresso?
O volto, che mi stai ne l’alma impresso
perch’io viva di me mai sempre in bando,
   parmi veder ne la tua fronte Amore
tener suo maggior seggio, e d’una parte
volar speme, piacer, tema e dolore;
   da l’altra, quasi stelle in ciel consparte,
quinci e quindi apparir senno, valore,
bellezza, leggiadria, natura et arte.




5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it