Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Pietro Bembo [1470 - 1547]

Rime [1548]
XIX

   O imagine mia celeste e pura,
che splendi più che ’l sole agli occhi miei,
e mi rassembri ’l volto di colei
che scolpita ho nel cor con maggior cura;
   credo che ’l mio Bellin con la figura
t’abbia dato il costume anco di lei,
ché m’ardi, s’io ti miro; e per te sei
freddo smalto, a cui giunse alta ventura.
   E come donna in vista dolce, umìle,
ben mostri tu pietà del mio tormento;
poi, se mercé ten prego, non rispondi.
   In questo hai tu di lei men fero stile,
né spargi sì le mie speranze al vento,
ch’almen, quand’io ti cerco, non t’ascondi.




5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it