Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Pietro Bembo [1470 - 1547]

Rime [1548]
XV

Tutto quel che felice et infelice
viverò per inanzi, a voi si scriva,
o del mio bene e mal sola radice,
o fonte onde ’l mio stato si deriva;
ché tante cose Amor di voi mi dice,
tante ne leggon le mie fide scorte
negli occhi, ond’è la face sua più viva;
ch’i’ voglio anzi per voi tormento e morte,
che viver e gioir in altra sorte.
poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it