Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Pietro Bembo [1470 - 1547]

Rime [1548]
VII

   Poi ch’ogni ardir mi circonscrisse Amore
quel dì ch’io posi nel suo regno il piede,
tanto ch’altrui non pur chieder mercede,
ma scoprir sol non oso il mio dolore;
   avess’io almen d’un bel cristallo il core,
che quel ch’i’ taccio e Madonna non vede
de l’interno mio mal, senza altra fede
a’ suoi begli occhi tralucesse fore;
   ch’io spererei de la pietate ancora
veder tinta la neve di quel volto,
che ’l mio sì spesso bagna e discolora.
   Or che questo non ho, quello m’è tolto,
temo non voglia il mio Signor, ch’io mora:
la medicina è poca, il languir molto.




5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it