Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Giovanni Canale [? - XVII sec.]

Da “Poesie” [1694]
II
[La chioma incipriata.]

   Se con la face Amor saetta ardori,
accende l’alme e rende i cori amanti,
tu di Ciprigna con la polve i cori
più che fiamma d’amore arder ti vanti.
   Maga amorosa, or con novelli incanti
da questa polve fai nascer gli Amori;
ritorni profumati or gli altrui pianti,
e al fumo de’ sospir spargi gli odori.
   Alchimista d’amor, polve odorata
mischiando al vivo dell’altrui tormento,
vuoi far dolce il martìr, la pena grata.
   Mentre l’oro del crin mostri d’argento,
discopri ancor che tua beltà pregiata
si cangia in breve ed è sol polve al vento.




5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it