Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Giovanni Canale [? - XVII sec.]

Da “Poesie” [1694]
I
[Il pavone e la donna.]

   Godea Lilla in mirare augel dipinto,
che dell’alato stuol portava il vanto;
avea fregiato il capo, azzurro il manto,
d’un pennuto gemmaio adorno e cinto.
   Pompa facea suo ambizioso istinto
coi fior del prato a gareggiare, e ’ntanto
si vide di bellezze un sole a canto,
e dubitò di rimanerne vinto.
   Fatto egli emulator del bel sembiante,
al di cui lume s’abbelliva intento,
il suo occhiuto spiegò cielo rotante.
   Gioia dal riguardarla ebbe e tormento;
vinto si rese, e divenuto amante,
per vagheggiarla aprì cent’occhi e cento.




5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it