Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Giovanni Canale [? - XVII sec.]

Da “Poesie. Parte prima e seconda” [1667]
Parte prima
25
Uomo mortale.

   Ed è pur vero, il senso al cor mi ditta,
che la mèta al mio viver non darassi
sì breve; onde per ciò non vuol ch’io tralassi
le cure in cui la mente ho sempre afflitta.
   Lasso, e non veggio ben l’istoria scritta
dell’altrui breve vita in tanti sassi
cavi, là ’ve la brevitate stassi
per misurar momenti ancor prescritta?
   E pur scorgo il mio error, ma non mi vale,
che ’n me la ragion cede e ’l senso è forte,
e veggio e miro il bene, e corro al male.
   O della vita mia misera sorte;
non penso al nome mio d’uomo mortale,
ch’essendo in vita ancor porto la Morte.




5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it