Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Giovanni Canale [? - XVII sec.]

Da “Poesie. Parte prima e seconda” [1667]
Parte prima
21
Bellezza offende.

   Non il dipinto sol riluce e splende,
non risplende ogni lume oppresso e vinto,
non è tutt’oro quel ch’è misto e finto;
ferro lucente, ancorché lustra, offende.
   Stassi tra spoglia d’or, ch’a Morte intende,
nella cuna de’ fiori angue dipinto,
in vaga rosa acuto laberinto,
in chiaro sol ardor ch’arde et accende.
   In bella donna stassi e pianto e morte,
qual ape ch’al mèle il morso asconde,
dura prigion tra parolette accorte.
   Non è gioco una nave in mezo all’onde,
non è dolce il penar per dolce sorte,
non è sicuro il visco entro le fronde.




5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it