Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Giacomo Lubrano [1619 - 1692]

Da “Scintille poetiche” [1690]
I
Ambizione infelice di chi vuol far salti nel crescere.

   Mentre su verde culla umìl vagisce
ospite il baco in rustiche foreste,
lieto va susurrando, e scherza a strisce;
lo guarda un’ombra, un pampino lo veste.
   Ma se gonfio salire in alto ambisce,
stampa nel pensil trono orme funeste;
con le viscere sue la tomba ordisce
per vanità di poche bave inteste.
   Oh stolta sempre ambizion d’impero!
Sogna cime d’onor l’infima plebe,
e fila toghe ed ostri entro il pensiero.
   Spera d’alzare anche un tugurio in Tebe;
e cercando fortune al ciel straniero,
spesso a la tomba sua mancan le glebe.




5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it