Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Giacomo Lubrano [1619 - 1692]

Da “Scintille poetiche” [1692]
XLV
Giuochi d’acqua nelle fontane.

   Tributario s’inchina il re de’ venti
al meccanico ardir di fabro ingegno,
e sbalza fuor dell’iperboreo regno,
a far delizie nostre, i suoi spaventi.
   L’orrida tirannia d’austri frementi
dentro vene di piombo, urne di legno,
in armonico suon tempra lo sdegno,
e vi forza a garrir muti elementi.
   Scoppian fra l’acque e l’aure, in lacci ascose,
Mongibelli di neve, aerei Bronti,
a fulminar del sol l’ore focose.
   Pinge la terra in giocolieri affronti
iridi nel sereno, e rende ombrose
l’onde, già furie in mar, pompe ne’ fonti.




5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it