Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Giuseppe Battista [1610 - 1675]

Da “Poesie meliche” parti I - III [1659]
XXI
[Belisario.]

   Pietà di Belisario! A quella mano,
ch’all’ombra delle belliche bandiere
dispensava stipendi a mille schiere,
porgi mercede, o peregrino umano!
   Della fame lo rode il dente insano,
e pur nudrito ha le falangi intere;
stimò termine angusto anco le sfere,
or lo serra di selci antro villano.
   L’oste guidò nel marziale ardore,
or gli è scorta vil canna; un rege ingrato
diè sì barbara paga al suo valore.
   Chi l’ale della fama ha d’occhi armato,
orfano è d’occhi; e pallido livore
il fulmin della guerra ha fulminato!




5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it