Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Giuseppe Battista [1610 - 1675]

Da “Poesie meliche” parti I - III [1659]
XVIII
[Giuditta «Sandalia eius rapuerunt oculos eius».]

   Le chiome attorta e colorata il viso,
passa l’oste nemica, adito chiede
dove il re degli assiri in trono è assiso
la bella di Manasse unica erede.
   Mentre a quella beltà di paradiso
s’abbaglia il sire, ed ai suoi detti ei crede,
ha con piaga mortale il cor diviso
dai socchi superbissimi del piede.
   Poi quando, estinto il dì, gode riposo,
gli recide l’invitta il capo insano,
nel sonno immerso e di Lieo spumoso.
   Oh d’amazone ebrea valor sovrano,
ch’Oloferne crudel, duce orgoglioso,
pria ferisce col piè, poi con la mano!




5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it