Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Giuseppe Battista [1610 - 1675]

Da “Poesie meliche” parti II - IV [1665]
XXII
Il caos.

   Macchina mal composta, a cui non porse
beltà la forma onde ogni cosa è bella,
e dove de’ contrari a far concorse
il popolo guerrier pugna rubella;
   era terra, era mar, né mai si scorse
in questo errar le navi, i plaustri in quella;
era aria ed era cielo, e mai non corse
in quell’aria, in quel ciel, turbine e stella.
   Una tavola forse allor parea,
dove man di Natura avea dipinto
di tutte cose un’abbozzata idea.
   Era nell’esser suo mondo indistinto,
che nel difforme seno amor chiudea,
donde il mondo confuso uscì distinto.




5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it